Il percorso di rinnovamento del Museo territoriale dell’Agro Foronovano, consorzio di quattordici comuni, segna un’altra tappa importante: sabato 19 gennaio alle 17, presso l’Istituto comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, si presenta il progetto tecnico dell’ing. Rachele Tassi per la riqualificazione della vecchia casa cantoniera della Provincia di Rieti che si trova a Vescovio; nelle intenzioni degli amministratori locali, sarà la sede dell’Ecomuseo dei Borghi della Sabina, come è stata ribattezzata l’istituzione impegnata nella valorizzazione dei beni culturali.

“La legge sugli ecomusei, da noi fortemente voluta, prevede che ci sia un centro di interpretazione aperto al pubblico, qualcosa a metà tra un museo ed un centro visite. Abbiamo chiesto al progettista di immaginare uno spazio culturale frequentato dalle famiglie, solare ed arioso, dove scoprire il territorio e ritornare alla comunità, dentro le nostre radici, come recita il motto dell’ecomuseo scelto dai ragazzi. Siamo già al lavoro per trovare il finanziamento necessario”. È quanto dichiara il presidente Marco Cossu.

 

 

 

There are no comments yet.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked (*).